Array Cannabis Rock - Gli arrampicatori che vissero il nuovo mattino - Documentari: guarda le produzioni di zenit arti audiovisive

Cannabis Rock - Gli arrampicatori che vissero il nuovo mattino

Cannabis Rock - Gli arrampicatori che vissero il nuovo mattino

Il documentario narra la breve e intensissima epopea 'beat' di un gruppo di giovani arrampicatori che dal 1973 al 1975, trasferendo sulle rocce il clima irrequieto e creativo del '68, rivoluzionarono il tradizionalismo del mondo alpinistico piemontese e italiano.


Un viaggio iniziatico di una tribù di giovani ribelli che, ispirati dalle teorie di Gian Piero Motti, vissero la loro stagione alpinistica come tormento interiore, chi scoprendo lo yoga e chi la marijuana, chi rapito da estasi e chi da rabbia. Una stagione vissuta al suono delle musiche di Bob Dylan e dei Popol Vuh, con una profonda incoscienza nei confronti della vita. Le scalate diventarono delle vere esplorazioni cariche di significati simbolici e visionari, lungo vie battezzate con nomi evocativi: Cannabis, Fessura della Disperazione, Strapiombi delle Visioni, Diedro Sanchez.

Guarda il film

 

Una produzione Zenit Arti Audiovisive
in collaborazione con Regione Piemonte, Museo Nazionale della Montagna, Montagnedoc, Fandango

2005, Betacam 52' col.


Regia: Franco Fornaris

Fotografia: Paolo Rapalino
Montaggio: Marco Duretti
Produzione: Massimo Arvat
Distribuzione: Fandango

ARTICOLI CORRELATI

Cultural-Shock è un progetto crossmediale di intrattenimento educativo per dar voce ai giovani esplorando il tema della seconda generazione

A Torino, nel cuore del quartiere multietnico di Porta Palazzo, un condominio in “maestoso” stato di degrado è oggetto di un esperimento senza precedenti.

Lucio Viglierchio racconta la sua esperienza con la malattia e l'incontro con Sabrina, nasce Luce Mia: un documentario che narra un profondo percorso

Realizzato da: Hanz&co. e Edit Web