Array I pirati dello spazio - Documentari: guarda le produzioni di zenit arti audiovisive

I pirati dello spazio

I pirati dello spazio

Sul finire degli anni '50 due geniali radioamatori, i fratelli Achille e Giovanni Judica Cordiglia, allestirono a Torino un vero e proprio centro di ascolto spaziale. Usando tecnologie riciclate e da loro stessi adattate, iniziarono a captare suoni dallo spazio. Il 4 ottobre 1957 riuscirono a intercettare per primi i suoni emessi dallo Sputnik 1.


Questo straordinario successo fu il primo risultato cui seguirono altre intercettazioni di tutte le principali missioni spaziali realizzate dagli USA e dall'URSS: incluse alcune missioni segrete, in cui dei cosmonauti sovietici potrebbero aver perso la vita. Nel mezzo della guerra fredda, mentre le due grandi superpotenze si sfidavano nella corsa allo spazio, pretendendo di controllare le informazioni e la propaganda, due radioamatori, hackers ante-litteram, registravano tutto. Una storia straordinaria che culmina nel 1962 quando i fratelli, dopo aver partecipato al quiz "La fiera dei sogni" di Mike Bongiorno, vinsero un viaggio alla Nasa...

Una co-produzione Zenit Arti Audiovisive, Studio International, ARTE France, con la partecipazione di Fox International Channels Italy, RTSI, TSR, YLE Teema, DR tv, RTBF, SBS, VPRO, Planète, Regione Piemonte, Piemonte Film Commission, EU Media Programme.

Anno 2007, Digibeta 52' col.

Regia e sceneggiatura: Alessandro Bernard, Enrico Cerasuolo, Paolo Ceretto

Produzione: Massimo Arvat (Zenit Arti Audiovisive), Christine le Goff e Yves Jeanneau (Studio International)
Fotografia: Ned Burgess
Montaggio: Ruben Korenfeld
Distribuzione: Zenit Arti Audiovisive

Con Achille e Giovanni Battista Judica Cordiglia, Maria Teresa Judica Cordiglia, Laura Furbatto, Marco Blaser, Ugo Sartorio, Alberto Rossotto

ARTICOLI CORRELATI

Almost Married documenta la storia di Fatma, una ragazza turca che per vivere una vita indipendente è scappata in Italia, adesso torna ad Istanbul...

La Suta è un documentario che ci ricorda che a Saluggia (VC) sono conservate la maggior parte delle scorie prodotte dalla stagione nucleare italiana

Attraverso un dialogo con l’attrice in una conversazione immaginaria, il film ci guida attraverso le sue interpretazioni cinematografiche, le sue interviste, le testimonianze dei grandi personaggi che hanno incrociato la sua carriera e i ricordi del figlio Luca

Realizzato da: Hanz&co. e Edit Web