Array Io, la mia famiglia rom e Woody Allen - Documentari: guarda le produzioni di zenit arti audiovisive

Io, la mia famiglia rom e Woody Allen

Io, la mia famiglia rom e Woody Allen

Io, la mia famiglia Rom e Woody Allen è la storia di una ragazza Rom che abita con i suoi in un quartiere popolare alla periferia di Torino.


Il racconto in prima persona esplora i cambiamenti e le difficoltà della nuova vita stanziale affrontando i contrasti e le incomprensioni che fin da bambina la accompagnano nelle relazioni con i Gagè, tutti quelli che non sono Rom.
Attraverso i ricordi dei suoi familiari, tra cui l’anziana nonna che ancora vive in un campo, le fotografie e i filmati del padre che negli anni documenta la vita quotidiana della piccola comunità, scopriamo una realtà fino ad oggi conosciuta solo attraverso gli stereotipi e i luoghi comuni.

Ma il documentario non è soltanto un affresco sull'umanità delle relazioni e sulla voglia di fare qualcosa a dispetto delle difficoltà, di fatto chi parla è una ragazza di oggi che cresce inseguendo i propri sogni combattendo contro i pregiudizi e le tradizioni di una cultura difficile da accettare.
 

Una co-produzione 2+1 e Zenit Arti Audiovisive, in associazione con Aria Viva, in collaborazione con Radiotelevisione Italiana - Rai Tre. Con il sostegno di Open Society Institute - Roma Decade Initiative 2005-2015 e Piemonte Doc Film Fund - fondo regionale per il documentario, con il contributo di Comune di Torino Assessorato alle Politiche di Integrazione - un'iniziativa realizzata nell'ambito del protocollo d'intesa Città di Torino - Compagnia di San Paolo in materia di immigrazione, integrazione e interculturalità, Regione Piemonte Assessorato al Welfare e Assessorato alle Pari Opportunità, Consiglio d'Europa/ Campagna Dosta contro i pregiudizi e gli stereotipi verso i Rom in Italia, sviluppato grazie al Programma MEDIA della Comunità Europea.

2009, Digibeta 50' col.

Regia: Laura Halilovic

Scritto da: Laura Halilovic, Nicola Rondolino, Davide Tosco
Prodotto da: Davide Tosco
Produttori associati: Massimo Arvat, Deana Panzarino
Montaggio: Marco Duretti
Musica: Fabio Barovero, Bruskoi Prala, Giuseppe Napoli
Coordinamento: Francesca Portalupi
Direttore di produzione: Emiliano Darchini

Con: la famiglia Halilovic.

Premi

Premio UCCA 20 città, AVANTI! 2009
Menzione Speciale della Giuria, Bellaria Film Festival 2009
Premio Cinema contro il razzismo 2009
Premio Alberto Manzi, miglior programma radio-televisivo educativo 2009
Premio del Pubblico, Balkan Sunflower Filmfestival 2009
Miglior documentario lungometraggio, Festival des 4 écrans 2009
Miglior documentario internazionale, One World Prishtina 2009
Miglior documentario italiano, Festival Visioni Fuori Raccordo, 2009
Miglior documentario d'autore, Grand Prix Urti 2010
Palma d'oro, Zagreb Film festival 2010
Miglior opera prima, CMCA 2010
Silver Drum Award, NIFF Nepal International Indigenous Film Festival 2011 Kathmandu
Miglior Documentario, South East European Film Festival di Los Angeles 2011

Festivals

2020 One World Bucuresti
2018 Carbonia Film Festival
2017 Zenit Arti Audiovisive - I 25 anniPanorama
2016 Gli Sguardi Dentro
2016marFloresPanorama
2014 Nuovo Cinema Torino
2013 Festival de Cinéma de Douarnenez
2013 Cineforum all'Imbarchino
2013 Sguardi sul Reale-
2012 Diari delle Periferie
2012 DocumentaMy - Un Posto nel Mondo Doc Festival
2011 Festival du Film de Femmes Méditerranée Marseille
2012 Journées du Cinéma italien de Nice
2012 Nuovi Italiani. Da Migranti a Cittadini
2011Astra Film Fest Sibiu
2011l Fiuggi Family Festival
2011 Ignoti alla Città
2011 Libero Cinema in Libera Terra
2011 Premio Sergio AmideiItalia 
2011 South East European Film Festival
2011 Festival du Film et Forum International sur le Droits HumainsHors 
2011 Festival International de Films de Femmes de Creteil
2011 RAI International Festival of Ethnographic 
2011 Terra di Cinema - Festival de Tremblay-en-France
2010 EIFF - Ecologico International Film FestivalIn 
2010 Festival Cinema Mediterraneen a BruxellesMeDoc
2010 ViaEmiliaDocFest
2010 Sardinia International Ethnographic Film Festival - SIEFF
2010l Festa di Cinema del Reale
2010 Divercity 
2010 Human Rights Arts & Film Festival Melbourne
2010 Human Rights Nights
2010 Festival "Histoires d'It. Le Nouveau Documentaire Italien"
2010 One World Bucuresti
2010 One World International Film FestivalRight to Know 
2010 Periferie in Movimento
2010 Basel_Karlsruhe ForumMigration, Integration and Identity
2009 DOCUnder30In 
2009 Sagra del Cine a Torino
2009 Festival de Cine Italiano de Madrid
2009 L'Italia Che Non Si Vede
2009 Condi-VISIONI
2009 Merica! Migrazioni, Vecchi e Nuovi Mondi
2009 Sottodiciotto Film Festival & Campus
2009 Le Giornate Europee del Cinema e dell'Audiovisivo

ARTICOLI CORRELATI

La Resistenza tra Scelta e Martirio racconta la storia di tre grandi figure della Resistenza, tre culture accomunate dalla lotta contro il fascismo

4 giugno 1947, una pastorella di 7 anni, Angela Volpini, sta conducendo le mucche al pascolo, quando all’improvviso si sente sollevare: "Ho girato la testa e mi sono trovata dinnanzi il volto di una donna, di una bellezza mai vista..."

Il volto nascosto della paura racconta gli studi di due dei principali esperti mondiali di paura e ansia, Joseph LeDoux e il premio Nobel Eric Kandel

Realizzato da: Hanz&co. e Edit Web